Utilizziamo i cookie per permettere all'utente di usufruire al meglio del nostro sito Internet. Navigando, l'utente accetta l'uso dei cookie da parte nostra. La nostra policy sui cookie
Attiva l'uso di cookie per meglio usufruire del sito Internet. Consenti l'uso di cookie La nostra policy sui cookie
Indietro

Adottare un cane: le cose da sapere

Adottare un cane è un'esperienza meravigliosa ma è necessario scegliere con molta attenzione. Ogni anno finiscono nei canili oltre 6 milioni di cani e gatti, molti dei quali sono riportati indietro dai propri padroni perché la convivenza domestica non ha funzionato. La vita nei canili per questi animali non è facile. Leggi quanto segue, scoprirai che per uno di loro potresti essere un vero eroe.

Nel canile il cane non è se stesso
"I cani in un canile non sono mai completamente a proprio agio e possono agire in modo molto diverso da come farebbero di solito. Innanzitutto ti sembreranno più spaventati o eccitati e non si comporteranno come farebbero nella loro nuova casa" - spiega Sharon Sakson, autrice di Paws and Reflect, the Healing Power of Dogs (Alyson Books, December 2007). Quando andrai a trovarlo al canile, quindi, cerca di trascorrere del tempo da solo con lui. Fallo camminare al guinzaglio e osserva come reagisce a rumori strani, alla vicinanza degli altri cani o delle persone. Se il cane ti dimostra affetto quando fra voi c'è contatto visivo è un buon segno. Torna il giorno dopo per vedere se si ricorda di te o è più reattivo.

Il cane anziano è più abituato alla disciplina
Educatori cinofili e addestratori, volontari del canile, veterinari: tutti sanno che i cani anziani sono compagni meravigliosi. Se lavori tutto il giorno potresti sentirti più a tuo agio adottando un cane anziano, già addestrato e meno propenso a masticare le tue scarpe preferite.

Fai sempre domande
Chiedi a chi, all'interno del canile, finora si è preso cura del cane che vorresti adottare. Come si comporta con i bambini e gli altri cani? Può essere lasciato solo senza scatenare il caos? E' stato un cane randagio o il suo precedente proprietario si è arreso all'evidenza e non lo ha più voluto? Quale è stato il fattore scatenante? E' ben addomesticato? Posso provare a tenerlo a casa un paio di giorni prima di decidere se adottarlo?

Infine, se già in passato hai rinunciato a un'adozione, cerca di comprenderne bene i motivi e lavora su te stesso fino a quando non ti senti pronto per essere un padrone affettuoso e responsabile.

Trova il cibo adatto per
il tuo cane o gatto