Utilizziamo i cookie per permettere all'utente di usufruire al meglio del nostro sito Internet. Navigando, l'utente accetta l'uso dei cookie da parte nostra. La nostra policy sui cookie
Attiva l'uso di cookie per meglio usufruire del sito Internet. Consenti l'uso di cookie La nostra policy sui cookie
Indietro

Consigli per addestrare il cane al guinzaglio

L'entusiasmo è un tratto inconfondibile del cane e un aspetto piacevole mentre state giocando insieme in un parco, ma è potenzialmente pericoloso se vi trovate a passeggiare lungo un marciapiede pieno di gente. Un cane non ben controllato ti espone a diversi rischi: potrebbe saltare addosso a persone estranee, azzuffarsi con altri cani o finire sotto le macchine che transitano per la strada. Per questo addestrare il cane al guinzaglio è importante ed è un'attività che va iniziata non appena entra a far parte della tua famiglia, prescindere dall'età. Tra l'altro, in diversi Paesi addestrare il cane al guinzaglio è obbligatorio per legge.

I consigli degli esperti
Il veterinario ed etologo Wayne Hunthausen, co-autore con Gary Landsberg e Lowell Ackerman di una guida sui problemi comportamentali nel cane e nel gatto (Handbook of Behaviour Problems of the Dog and Cat, Butterworth Heinemann, 1997), dà i seguenti consigli generali per addestrare il cane al guinzaglio: 

  • Sii paziente. Proprio come gli esseri umani, anche i cani hanno ciascuno un proprio ritmo di apprendimento. Per alcuni possono volerci settimane o persino mesi di paziente addestramento prima che imparino a comando a camminare a fianco del proprietario; 
  • I cani in giovane età di norma si abituano presto al collare e al guinzaglio, anche se il ritmo di apprendimento può essere influenzato dal tipo di temperamento e dal livello di vivacità;
  • Alcune razze, come il Beagle e il Bassotto Tedesco, spesso richiedono un addestramento più intenso a causa della loro tendenza a distrarsi più facilmente. Questo non significa che un cane è meno intelligente di altri se non riesce a camminare tranquillamente a fianco del proprietario dopo una settimana di addestramento: significa soltanto che potrebbe aver bisogno di tempi di apprendimento più lunghi;
  • I cani più grandicelli potrebbero metterci di più ad abituarsi al collare e al guinzaglio, specie se l'esperienza è totalmente nuova per loro.

Cinque regole fondamentali per addestrare il cane al guinzaglio

  1. Comincia con il mettere il collare e il guinzaglio al cane mentre sta mangiando, e lascia penzolare il guinzaglio al suo fianco. In questo modo, il cane assocerà il guinzaglio a qualcosa di piacevole (il pasto) e troverà più facile abituarsi al collare.
  2. Dopo due o tre giorni, alla fine del pasto prendi in mano il guinzaglio e segui il cane per casa per qualche minuto. Continua questa pratica per un periodo di tempo sempre più lungo, fino a quando il cane non si sarà abituato al guinzaglio e a vederti camminare al suo fianco.
  3. A questo punto esci all'aperto e lascia che il cane trascini il guinzaglio con sé. Di tanto in tanto raccoglilo e segui il cane dandogli una ricompensa mentre gli fai vedere il guinzaglio.
  4. Mentre camminate insieme, tieni il guinzaglio nella mano destra e un biscotto nella mano sinistra, con il quale cercherai di convincere il cane a camminarti al fianco sinistro. Mentre cammini, ripeti la frase "Andiamo!" e loda il cane quando ti ubbidisce.
  5. Se il cane comincia a tirare il guinzaglio, girati in senso orario e procedi in un'altra direzione: il guinzaglio lo costringerà a girare la testa da una lato e di conseguenza si affretterà a raggiungerti. Ripeti questo esercizio finché il cane non capirà che se vuole camminare con te e ottenere le tue lodi dovrà rimanere al tuo fianco.

Altri consigli utili su come addestrare il cane al guinzaglio

  • Fa' in modo che il guinzaglio non sia troppo lungo. La lunghezza ideale, afferma il dott. Hunthausen, è di 1,2-1,8 m;
  • Le sessioni di addestramento all'aperto dovranno svolgersi in una zona che non offra molte distrazioni, come un cortile interno o un parco poco frequentato;
  • Se il cane è sovraeccitato, fallo stancare un po' con un gioco fisicamente impegnativo prima di mettergli il guinzaglio. Un cane un po' stanco è meno portato a distrarsi;
  • Non sgridare né colpire mai il cane durante l'addestramento. La tua pazienza sarà ricompensata!

Gli accessori corretti per l'addestramento
Per ottenere un buon risultato nell'addestrare il cane al guinzaglio è fondamentale la scelta del giusto collare e del giusto guinzaglio. La maggior parte dei negozi per animali ha un vasto assortimento di questi articoli. Di seguito sono elencati i modelli più comuni di collare e di guinzaglio:

  • Guinzaglio piatto e collare con fibbia. Sono i guinzagli più comuni, disponibili in vari materiali, dal cuoio al nylon alle catene di metallo di varia lunghezza;
  • Guinzaglio avvolgibile. Dal meccanismo molto simile a quello di una canna da pesca, questo guinzaglio consentirò al cane di allontanarsi fino a una distanza di 7 metri pur rimanendo sotto il tuo controllo. Per tendere il guinzaglio basta premere il pulsante (non consigliato quando si insegna il comando "Al piede");
  • Guinzaglio estensibile. Dal meccanismo molto simile a quello di una canna da pesca, questo guinzaglio consentirà all'animale di allontanarsi fino a una distanza di 7 metri pur rimanendo sotto il tuo controllo. Per tendere il guinzaglio basta premere il pulsante (non consigliato quando si insegna il comando "Al piede");
  • Collare a cavezza. Questo particolare modello di collare consente di esercitare un controllo garbato sul cane grazie alle due fettucce, una attorno al collo e l'altra attorno al muso. Senza stringere il muso, questo collare reprime l'abitudine di tirare il guinzaglio trasferendo il movimento in avanti in un movimento laterale del capo. Questo tipo di guinzaglio è particolarmente efficace per i cani iperattivi o difficili da controllare.

Trova il cibo adatto per
il tuo cane o gatto