Utilizziamo i cookie per permettere all'utente di usufruire al meglio del nostro sito Internet. Navigando, l'utente accetta l'uso dei cookie da parte nostra. La nostra policy sui cookie
Attiva l'uso di cookie per meglio usufruire del sito Internet. Consenti l'uso di cookie La nostra policy sui cookie
Indietro

Perché il gatto si nasconde?

Se hai un gatto è probabile che ti sia capitato di trovarlo nascosto in luoghi impensabili e negli angoli più angusti della casa. Sotto il letto, dentro il cesto della biancheria, nell’armadio, dietro la cassettiera: il gatto si nasconde in luoghi insospettabili, ma quali sono le ragioni che lo spingono a comportarsi così?

Lo senti miagolare, sembra proprio Cenere, il tuo persiano di tre anni, ma da dove arrivava il suo “miao”? Ti sposti per casa con l’orecchio teso, fino alla camera da letto. Sollevi le lenzuola di scatto ma non c’è traccia di Cenere, anche se ora lo senti distintamente e non c’è dubbio che sia lì da qualche parte. Sollevi il materasso e realizzi che è in un angolino, quasi incastrato, sotto il letto. Perché si sta nascondendo?

Un gatto si nasconde per diversi motivi. Capire perché non renderà meno bizzarro il momento in cui lo troverai nascosto dove non avresti mai pensato, ma almeno avrai un’idea dei motivi che lo spingono a “scomparire”.

Chi di noi non si è mai sentito stressato perché qualcosa è andato storto? A chi non è mai successo di desiderare solamente una coperta sotto la quale arrotolarsi e stare lì, in pace, senza essere disturbati. Anche il gatto attraversa questi momenti. Nessuno potrà biasimarlo se si sente un po’ stressato dopo esser stato inseguito da un cane quattro volte più grande di lui!

E che dire di quando lo cogli sul fatto mentre cerca di rubarti il pollo che hai messo a scongelare sul davanzale? Stavolta nessuno potrà biasimare te, se lo sgridi, ma anche questa è una delle situazioni in cui un gatto si nasconde perché vuole scomparire per un po’, e più il luogo è inimmaginabile meglio è.

Ogni gatto ha una sua personalità ben definita. Alcuni sono timidi per natura e ci vuole un po’ perché entrino in confidenza con chi vedono per la prima volta. Per un gatto schivo e che non socializza immediatamente, ad esempio, il solo fatto di avere ospiti in casa può essere traumatico, soprattutto se ci sono in giro bambini piccoli che con gli animali non hanno molto “tatto”. In queste situazioni la cosa migliore da fare è lasciare il gatto in una stanza, fino a quando gli ospiti non se ne saranno andati. Almeno non rischierà di essere tirato per la coda o non si spaventerà per la risata improvvisa e fragorosa di una zia.

In poche parole il gatto si nasconde per istinto felino. Ecco alcune delle ragioni principali per cui potrebbe “scomparire”:

Spiare: il gatto ama spiare e tenere sotto controllo il suo territorio. Trovare un posto appartato da cui può spiarti senza essere visto è una delle cose che preferisce.

A caccia: nascondersi è il modo in cui i gatti cominciano la caccia. Se lo vedi sbucare fuori dal nulla, di soppiatto, è perché si stava nascondendo nel momento precedente all’attacco della preda.

Giocare: nascondersi può essere anche un modo divertente per giocare. Quando spunta all’improvviso e ti colpisce la gamba ripetutamente con la zampa, era lì acquattato da qualche parte, e tu non te ne eri accorto.

Relax: a volte starsene da solo e nascosto è solo un modo per rilassarsi un po’. Trovare un angolino isolato è una strategia sicura per passare un po’ di tempo da solo senza essere disturbato.

Insomma, nascondersi fa parte della natura del gatto. Perciò la prossima volta che lo trovi dentro l’asciugatrice, ricordati che non è impazzito. E’ semplicemente un gatto!

Related Article

Trova il cibo adatto per
il tuo cane o gatto